I nostri progetti

Tanti quelli nel cassetto, due già in opera.

Progetto Zampos

Zampe Ospiti. Del progetto fanno parte alcuni cani con storie di particolare complessità e disagio che per le loro caratteristiche fisiche, comportamentali o sanitarie era impossibile lasciare in canile. Tra loro, anche una splendida e anziana cavalla, salvata da maltrattamento in Trentino. Questi animali vivono in pensioni, fattorie e rifugi, completamente a carico di ACL. Le spese però sono tante: dal veterinario al cibo al soggiorno. Per il loro benessere, sempre documentato, cerchiamo adottanti a distanza che ci aiutino per il loro mantenimento, ma anche donatori una tantum, in attesa che venga anche per loro il tempo di casa.

A Scuola di Libertà

In questi ultimi anni di volontariato abbiamo avvertito in maniera sempre più stringente la necessità di essere affiancati da educatori e istruttori cinofili professionisti per aiutare i cani rinchiusi a sopravvivere alla mancanza di libertà, stimoli, rapporti, per prepararli alla vita fuori. Per questo è nato il progetto “A Scuola di Libertà”: un team di educatori/istruttori strutturato in maniera ‘mobile’, disposto a spostarsi da un canile all’altro della regione per aiutare i volontari a valutare meglio i cani, intervenire in caso di problematiche caratteriali o sofferenza, prevenendo così i rientri, aiutare i cani con poche possibilità di adozione a vivere al meglio la realtà del canile.

continua..

In più, fare formazione, entrare nelle scuole per introdurre bambini e ragazzi al rispetto degli animali e dell’ambiente. Il team opera gratuitamente, ma ogni sostegno per le spese vive, autostrada, benzina, è benvenuto. Esiste una campagna dedicata al progetto, “Regala un percorso a un cane di canile”, oppure “Regala una lezione a un cane di canile”, per aiutarci ad andare avanti.

riduci

Progetto Zampos

Zampe Ospiti. Del progetto fanno parte alcuni cani con storie di particolare complessità e disagio che per le loro caratteristiche fisiche, comportamentali o sanitarie era impossibile lasciare in canile. Tra loro, anche una splendida e anziana cavalla, salvata da maltrattamento in Trentino. Questi animali vivono in pensioni, fattorie e rifugi, completamente a carico di ACL. Le spese però sono tante: dal veterinario al cibo al soggiorno. Per il loro benessere, sempre documentato, cerchiamo adottanti a distanza che ci aiutino per il loro mantenimento, ma anche donatori una tantum, in attesa che venga anche per loro il tempo di casa.

A Scuola di Libertà

In questi ultimi anni di volontariato abbiamo avvertito in maniera sempre più stringente la necessità di essere affiancati da educatori e istruttori cinofili professionisti per aiutare i cani rinchiusi a sopravvivere alla mancanza di libertà, stimoli, rapporti, per prepararli alla vita fuori. Per questo è nato il progetto “A Scuola di Libertà”: un team di educatori/istruttori strutturato in maniera ‘mobile’, disposto a spostarsi da un canile all’altro della regione per aiutare i volontari a valutare meglio i cani, intervenire in caso di problematiche caratteriali o sofferenza, prevenendo così i rientri, aiutare i cani con poche possibilità di adozione a vivere al meglio la realtà del canile.

continua..

In più, fare formazione, entrare nelle scuole per introdurre bambini e ragazzi al rispetto degli animali e dell’ambiente. Il team opera gratuitamente, ma ogni sostegno per le spese vive, autostrada, benzina, è benvenuto. Esiste una campagna dedicata al progetto, “Regala un percorso a un cane di canile”, oppure “Regala una lezione a un cane di canile”, per aiutarci ad andare avanti.

riduci